Corso Estivo

VII Corso Estivo Di Canto Gregoriano
dalla teoria alla prassi esecutiva, diversi percorsi

Il CORSO ESTIVO DI CANTO GREGORIANO sarà incentrato sulla prassi esecutiva, aspetto da lungo tempo sacrificato a causa della situazione sanitaria generale. I corsi teorici promossi da AERCO con la Scuola di Canto Gregoriano da maggio 2019 hanno contato circa 200 iscritti, dato incentivante nella promozione di nuove iniziative a riguardo.

Il corso si terrà da giovedì 1 a domenica 4 luglio 2021. Iscrizioni entro il 12 giugno 2021

presso l’Abbazia di Santa Maria del Monte a Cesena (FC)

SCARICA IL PROGRAMMA E LE INFO SULLA LOGISTICA

I percorsi

Sarà possibile scegliere tra i seguenti percorsi formativi:

Moduli comuni a tutti i percorsi formativi saranno:

Il calendario

GIOVEDÌ 1/7 VENERDÌ 2/7 SABATO 3/7 DOMENICA 4/7
9:00 – 10:45 Percorsi separati Percorsi separati Esercitazioni
11:00 – 13:00 Percorsi separati Percorsi separati Percorsi separati Canto della Liturgia
14:30 – 16:00 Seminario 1 (Mazzanti) Seminario 2 (Guastalla) Esercitazioni
16:30 – 19:00 Esercitazioni Esercitazioni Esercitazioni

Sarà rilasciato l’attestato di frequenza con il 70% di presenze effettive.

Ricettività

Scarica la brochure del corso per avere le info sulle strutture convenzionate con la Scuola Estiva di Canto Gregoriano

Quote di partecipazione

Quota non convenzionata: 120 euro

Soci AERCO/FENIARCO/ANDCI/AISCGre: 100 euro

ISCRIVITI!

l’Abbazia di Santa Maria del Monte a Cesena (FC)

Posta sul colle Spaziano (135 m.), l’abbazia offre un mirabile panorama. Suggestiva è la salita all’ Abbazia attraverso la storica Via delle Scalette, antica stradina acciottolata che permette di raggiungere il Monte direttamente dal centro storico di Cesena. La facciata della basilica, con segni della prima chiesa, è visibile solo dal  “chiostro piccolo” (XV sec.) con portico a colonnine e pozzale in ferro del XVII sec., sul quale si affacciano Biblioteca, Laboratorio per il Restauro del Libro Antico ed Erboristeria. Dei tre chiostri originari rimane anche il cd. “chiostro grande” con pregevole pozzale (si ritiene che l’apparato per l’utilizzo dell’acqua piovana sia opera di Leonardo). L’interno della basilica colpisce per l’ampiezza degli spazi. La forma è a unica navata, con cappelle laterali. La III cappella destra presenta l’opera pittorica di maggiore pregio, la Presentazione di Gesù Bambino al tempio e la purificazione della Vergine, opera del Francia, . Nella cripta, cui si accede a sinistra prima dello scalone, sono collocati un sarcofago romano del I sec. (antica sepoltura di S. Mauro) e una croce in pietra del IX sec. Nella cripta, cui si accede a sinistra prima dello scalone, sono collocati un sarcofago romano del I sec. (antica sepoltura di S. Mauro) e una croce in pietra del IX sec. L’ampio scalone sale all’altare maggiore, dietro al quale sono posti il mirabile coro in noce capolavoro dello Scalvini (1560-1562) e la statua della Madonna As¬sunta (XIII sec., il Bambino è aggiunta posteriore). Le corone sui due capi furono fatte porre da Pio VII nel 1814). L’intero apparato pittorico di questa parte della basilica è opera (1773-1774) di Giuseppe Milani. Nel deambulatorio è conservata parte della preziosissima collezione di ex-voto, tra le più ricche e antiche d’Europa: più di 700 quadretti dipinti offerti, per grazia ricevuta, alla Madonna. Un ampio vano, con esposti gli ex-voto più antichi (XV sec.), introduce alla sacrestia (XIV sec.) con mobili del ’700 e ciclo di affreschi. Da vedere la sala capitolare (XVI sec.), con affreschi nelle lunette, e il refettorio, con soffitto a cassettoni e dipinti.

I Docenti

Angelo Corno

ANGELO CORNO – Percorso Superiore

Di formazione umanistica e filosofica, ha conseguito nel 1990 presso il Pontificio Istituto di musica sacra di Milano il magistero in canto gregoriano sotto la guida di Luigi Agustoni e Fulvio Rampi. Fa parte dell’ensemble Cantori Gregoriani dal 1985, anno di costituzione del gruppo. Ha svolto attività didattica presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra di Milano, presso il conservatorio G. Verdi di Torino e ai corsi di canto gregoriano organizzati dai Cantori Gregoriani a Milano, Cremona, Rovigo. Collabora con riviste specialistiche di canto gregoriano e canto corale come Studi Gregoriani, Note gregoriane, la Cartellina, Choraliter e FarCoro. È coautore del manuale di canto gregoriano Alla scuola del canto gregoriano pubblicato da Musidora nel 2015. Dal 2015 ha tenuto i corsi estivi di canto gregoriano al conservatorio L. Campiani di Mantova organizzati da Accademia Corale Teleion, e attualmente i corsi online di canto gregoriano promossi da AERCO.

Fulvio Rampi

FULVIO RAMPI – Esercitazioni

Diplomato in organo e composizione organistica con Luigi Molfino, ha conseguito il Magistero e il Dottorato in Canto Gregoriano presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra sotto la guida di Luigi Agustoni. Successore dello stesso Agustoni alla cattedra di Canto Gregoriano presso il medesimo Pontificio Istituto, ha al suo attivo numerose pubblicazioni. Nel 1985 ha fondato i Cantori Gregoriani, un ensemble professionistico a voci virili, del quale è direttore stabile. Con tale gruppo svolge una intensa attività discografica, didattica e concertistica in Italia e all’estero. Dal 1998 al 2010 è stato direttore della Cappella Musicale della Cattedrale di Cremona. Nel 2010 ha costituito il Coro Sicardo di Cremona, un ensemble polifonico col quale svolge regolare servizio liturgico nella chiesa di S. Abbondio in Cremona, dove è anche organista titolare. Attualmente è titolare della cattedra di Prepolifonia al Conservatorio di Musica G. Verdi di Torino.

Luca Buzzavi

LUCA BUZZAVI – Percorso Introduttivo

Luca Buzzavi ha conseguito con il massimo dei voti il Diploma di Secondo livello in Prepolifonia presso il Conservatorio G. Verdi di Torino sotto la guida del m° Fulvio Rampi, il Diploma di Primo livello in Direzione di coro e Composizione corale (con lode e menzione d’onore) presso il Conservatorio L. Campiani di Mantova, la Laurea in Fisica (con lode) presso l’Università di Bologna, i Master Universitari di I livello in Didattica e Psicopedagogia per DSA e BES e in Strategie e buone pratiche nelle classi multiculturali (entrambi con lode). Ha studiato Chitarra Classica e seguito numerose masterclass sulla Direzione corale. Insegna Chitarra classica, Ear training e Canto corale presso la Fondazione Andreoli dei comuni dell’Area Nord di Modena all’interno della quale prepara la classe di canto corale costituita dal Coro Aurora di voci bianche e giovanili. Per la stessa Fondazione è esperto esterno nella Scuola Primaria per progetti inerenti la Propedeutica Musicale e il Coro scolastico e membro dell’equipe del Progetto Disabilità. È direttore artistico di Accademia Corale Teleion (Poggio Rusco – MN) dove segue il coro da camera Gamma Chorus e la Schola gregoriana Matilde di Canossa, organizza e tiene seminari e corsi estivi con illustri docenti sul Canto Gregoriano e la Polifonia; in particolare è direttore artistico e docente presso la Scuola e il Corso estivo di Canto Gregoriano in collaborazione tra Accademia Corale Teleion e l’ensemble professionale Cantori Gregoriani. È docente del 1° Corso online di Canto Gregoriano e del 2° Corso online: Attualità e Retorica nel Canto Gregoriano, promossi da AERCO. Dirige da settembre 2020 la Schola Gregoriana Ecce promossa da AERCO. È membro del Comitato editoriale delle riviste FarCoro e Dirigo, docente al Corso regionale per direttori di cori scolastici promosso da AERCO e membro della Commissione Artistica di USCI Lombardia nel triennio 2018-2020. Ha ottenuto importanti risultati e riconoscimenti in concorsi corali nazionali in veste di direttore, compositore e commissario.

Michael Guastalla

MICHAEL GUASTALLA – Seminario: confronti notazionali all’interno delle notazioni sangallesi

Classe 1986, mantovano, inizia gli studi come strumentista al Conservatorio di Mantova, sotto la guida di Carlo Fabiano, Giorgio Barbolini, e Luigi Ripamonti. Nel 2009 inizia gli studi di composizione sotto la guida del maestro Paolo Perezzani presso il Conservatorio di Mantova laureandosi a pieni voti e con lode. Nel 2019 consegue con il massimo dei voti la laurea di II livello in Prepolifonia al Conservatorio di Torino sotto la guida del M° Fulvio Rampi. In veste di compositore partecipa alle principali rassegne di musica contemporanea oltre che nella sua città, a Bolzano e Parma. Con un suo brano per orchestra selezionato dal Conservatorio di Mantova, ha partecipato nel maggio 2015 al primo Concorso “Claudio Abbado” tenuto presso il Conservatorio di Milano. Dal 2012 è direttore della Corale Discàntica, inoltre ha fondato e dirige la Schola Gregoriana di Mantova con la quale presta servizio liturgico-musicale nelle celebrazioni Pontificali nella Cattedrale di Mantova in collaborazione con l’Ufficio liturgico diocesano. Dal 2018 è presidente della scuola di musica Accademia Musicale Harmonica.

Alessandra Mazzanti

ALESSANDRA MAZZANTI – Seminario: le citazioni del Canto Gregoriano nell’opera lirica e sinfonica tra ‘800 e ‘900

Nata a Bologna, si è diplomata in Organo e Composizione Organistica, in Musica Corale e Direzione di Coro, in Composizione e in Direzione d’Orchestra; si é laureata al II Livello presso il Conservatorio «G.B.Martini» di Bologna. In qualità di organista ha seguito corsi di Luigi Ferdinando Tagliavini, Michael Radulescu e Monika Henking e ha un’intensa attività con tournée e concerti in Italia, Francia, Germania, Austria, Belgio, Polonia, Svizzera, Spagna, Palma di Maiorca, Uruguay, Argentina, Messico e Inghilterra. É organista della Basilica di S.Antonio da Padova di Bologna. Dal 2016 è inoltre organista titolare della Chiesa di S. Domenico di Cesena e soprintendente artistico dell’antico organo a canne Baldassarre Malamini del 1601 ivi conservato. Ha frequentato corsi di perfezionamento in direzione d’orchestra, ha all’attivo numerosi concerti in Italia e all’estero. Ha diretto l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna e numerose orchestre europee. Dal 1997 al 2001 ha diretto il Coro e Orchestra della Cappella Musicale Arcivescovile di Santa Maria dei Servi di Bologna. Dal 1995 è Direttore del Coro Polifonico «Fabio da Bologna» e nello stesso anno ha fondato e da allora dirige l’Orchestra «Fabio da Bologna». Oltre al repertorio classico per orchestra sola, si è dedicata al repertorio sacro per coro e orchestra dal XVIII al XX secolo. È Direttore Artistico dell’Associazione Musicale «Fabio da Bologna», del ciclo di concerti “Ottobre Organistico Francescano” e del ciclo di concerti d’organo “Venerdì a Stella Maris” di Milano Marittima (RA). Suona in duo organo e tromba con Alberto Astolfi, in trio organo e due trombe con Alberto Astolfi e Luigi Zardi, organo e tenore con Gregory Bonfatti, organo e violino con Gabriele Raspanti. Ha inciso numerosi CD sia in qualità di organista che di direttore di coro e d’orchestra. Tiene seminari sul concerto per organo e orchestra, l’organo e il canto gregoriano, il canto gregoriano nella musica dal Mille ai giorni nostri, l’accompagnamento al canto gregoriano. Ha tenuto un workshop nelle scuole di Cambridge (UK) sul Carnevale degli animali di Saint-Saëns. La sua attività compositiva annovera esecuzioni in Italia e all’estero, partecipa a Festival internazionali e registrazioni per la Radio italiana. Ha vinto per due stagioni consecutive il Concorso di Composizione «Noferini». La sua composizione ECCE HOMO ha vinto il primo premio al “XII International Composition Contest DONNE IN MUSICA Serbia 2015”, nella IV categoria – Musica orchestrale. È docente di Organo e di Canto Gregoriano al Conservatorio «Bruno Maderna» di Cesena.

Condividi questa pagina sui social